Servizi fotografici di cerimonie

Blog Matrimonio classico

Spunti per organizzare il matrimonio..in stile classico.

 

Dovrei invitarli al mio matrimonio?

Dovrei invitarli al mio matrimonio?

Quasi come se fosse un dubbio amletico, gli sposi spesso si trovano a dover rispondere alla domanda "dovrei invitarli al mio matrimonio?"

Stilare la lista degli invitati è nei primi posti delle attività da compiere per organizzare il matrimonio.

L'intento di questo articolo è proprio quello di aiutarvi a far chiarezza sulle possibilità che si possono prospettare.

Carta e penna alla mano, può capitare che la compilazione della lista degli invitati non sia così semplice come può sembrare. Spesso viene modificata più volte durante le fasi dei preparativi prima di raggiungere il numero esatto degli invitati.

Procediamo con ordine.

Partite stabililendo quali sono le persone che non devono assolutamente mancare per poi allargare la vostra cerchia di conoscenze a quelle più lontane e valutare se invitarle o meno.

Un'idea per semplificare il lavoro è quella di suddividere la lista in tre sottogruppi:

  1. nel primo gruppo andrà fatta una distinzione tra i familiari stretti (genitori, sorelle, fratelli,nonni) dai familiari meno stretti (cugini, zii e parenti alla lontana).

  2. poi si passa agli amici: distinguete tra quelli a cui siete più affezionati o che frequentate costantemente da quelli che vedete meno spesso ma con cui mantenete un rapporto.

  3. infine colleghi e conoscenti che vorreste partecipassero al vostro matrimonio.

Rivedere dopo qualche giorno, come si sul dire a "mente fresca" la lista degli invitati, vi aiuterà a valutare se le persone che avevate inserito sono o meno confermate o se mancava da aggiungere qualchuno.

A questo punto potreste trovarvi di fronte a due possibilità:

  • dover invitare parenti e amici per così dire "scomodi" ma a cui il vostro partner non vuole rinunciare.
  • aver superato il numero degli invitati che avevate preventivato.

Questa è sicuramente la parte più difficile dello stilare la lista perchè la scelta degli invitati è molto personale e legata alle disponibilità econoniche degli sposi.

Sicuramente circondarsi delle persone a cui si vuol bene è sicuramente il miglior modo di trascorrere una giornata indimendicabile come quella del vostro matrimonio.

 (pinterest @ salvato daGrace Gudgel)

 

Guestbook originale ma in stile classico

Guestbook originale ma in stile classico

In molti matrimoni si trovano guestbook usati come veri e propri "libri firma" posizionati sul tavolo vicino alle bomboniere.

Meno di frequente capita di vedere guestbook che sono essi stessi dei veri e propri oggetti da firmare.

Sicuramente scegliere come gestbook un oggetto, risulterà un'idea che coinvogerà i vostri ospiti molto di più del classico "libro firma".

Inoltre non farà la fine di tanti guestbook che sono conservati in scatole a prendere polvere.

Un mappamondo portebbe essere quindi quello che le coppie che amano viaggiare stavano cercando.

Consiglio di associare ad un guestbook a forma di mappamodo un tableu che richiami le cartine geografiche o l'itinerario della luna di miele o ancora i viaggi o i luoghi a cui siete più legati come coppia.

Il mappamondo è tra le tante, una scelta di guestbook che sia al tempo stesso:

  • originale
  • un oggetto per conservare un ricordo dei vostri invitati e parenti
  • che rispecchia le vostre passioni
  • che riprende il tema del matrimonio.

Ormai è chiaro!

Rifarsi ad uno stile classico non vuol dire che non si può essere originali nell'organizzazione del matrimonio.

Al contrario significa prendere idee e spunti da personalizzare secondo il vostro gusto per rendere il matrimonio un giorno unico ed indimenticabile.

 

(pinterest @ salvato da Kelsey Karon )

Elemento decorativo per l'autunno:la zucca

Elemento decorativo per l'autunno:la zucca

Utilizzare la zucca come elemento decorativo o come tema del matrimonio sappiamo non essere una novità degli ultimi tempi sopratutto da quando la festa di Halloween ha preso sempre più piede.

Tuttavia queste "mini zucche" bianche e dipinte d'oro possono incontrare il gusto degli sposi che hanno in mente un matrimonio in stile classico celebrato in autunno e sono alla ricerca di idee per le decorazioni.

Le zucche sono infatti un gradevole esempio per collegare i colori autunnali con gli oggetti della stagione e si prestano a vari utilizzi come elementi di abbellimento.

Sono ideali come:

  • segnaposto
  • centrotavola
  • porta candele
  • disposte ai bordi della navata.

Per le coppie che hanno in mente un matrimonio classico ma che non vogliono rinunciare a una location in stile rustico o country, la zucca sia mantendendo il suo colore naturale che rivisitata in chiave nuova, rimane sempre un elemento decorativo molto apprezzato.

 

(pinterest @ salvato da The Knot)

Il tableau

@Salvato da KaDō Flowerdesign

Il tableau come quello della fotografia accanto, è un esempio di (passatemi il termine...) "tableau 2.0 " definito dagli addetti ai lavori tableau dinamico perchè l'intera composizione si sviluppa tridimensionalmente creando un piacevole effetto di elementi sospensi.

In questo esempio la dinamicità è dovuta all'alternanza dei fili di spago appesi ad un ramo di un albero messi ad altezze differenti .

Semplice nella realizzazione ma molto efficace nel risultato.

Questo tipo di tableau arricchisce la decorazione degli ambienti del ricevimento, consentendo di cavarsela con pochi euro.

Il tableau è definito un elemento decorativo che indica agli invitati il loro posto a sedere durante il ricevimento.

Da non sottovalutare che fotograficamente si presta a "scatti rubati" agli inviati, intenti a trovare i loro nomi.

Un tableau di questo tipo, dona un tocco di orginalità ad un matrimonio in stile classico: per questo motivo abbiamo deciso di condividere questa idea con voi.

 

(pinterest @Salvato da KaDō Flowerdesign)